LOG IN

IL MONDO DELL'UTENSILERIA COME NESSUNO VE LO HA MAI RACCONTATO

Il Blog di TecnoMetal

Grazie Polimill

Il progresso tecnologico sta rivoluzionando ogni settore industriale, e le lavorazioni meccaniche non fanno eccezione. Venerdì scorso, ho avuto il privilegio di partecipare a un workshop presso il Politecnico di Milano, organizzato da POLIMILL, intitolato “SI PUÒ REALIZZARE UN PEZZO COMPLESSO AL PRIMO COLPO!“. Questa esperienza ha messo in luce come l’adozione di tecnologie avanzate possa trasformare radicalmente il processo di fabbricazione, rendendolo più efficiente e preciso.

Obiettivi della Giornata e Spunti di Riflessione

Il workshop ha coperto vari aspetti cruciali per la realizzazione di pezzi complessi, con un focus specifico su:

  • Selezione del setup, utensili, portautensili, lubrorefrigerazione e parametri di taglio: La scelta accurata di questi elementi è fondamentale per garantire la precisione e la qualità del pezzo finito. Utilizzare i migliori strumenti e materiali disponibili può ridurre significativamente i costi e migliorare la produttività. La scelta errata anche solo di un elemento può compromettere la riuscita della lavorazione. Esempio tipo è che io posso avere il migliore utensili, la migliore macchina, il miglior lubrificante e usare i parametri corretti ma se uso un mandrino portautensile che “gira fuori” di 1 decimo il risultato non sarà quello sperato.
  • Progettazione del ciclo di fabbricazione con strategie CAM adatte: I software CAM (Computer-Aided Manufacturing) permettono di pianificare e ottimizzare il processo di produzione. L’utilizzo di strategie adeguate consente di ridurre i tempi di lavorazione e migliorare l’efficienza complessiva.
  • Verifica e ottimizzazione del part program attraverso la simulazione del processo: La simulazione del processo produttivo consente di individuare e correggere eventuali errori prima di passare alla produzione reale. Questo passaggio è essenziale per garantire che il pezzo venga realizzato correttamente al primo tentativo, riducendo così i costi e i tempi di produzione.
  • Verifiche GD&T mediante le PMI: La gestione delle dimensioni e delle tolleranze geometriche (GD&T) è cruciale per assicurare che i pezzi rispettino le specifiche progettuali. Le PMI (Product Manufacturing Information) facilitano la comunicazione delle informazioni di fabbricazione, migliorando la coerenza e la qualità del prodotto finale.
  • Vantaggi della realtà aumentata e virtuale in ambiente produttivo: Queste tecnologie emergenti offrono nuovi modi di interagire con il processo produttivo. La realtà aumentata (AR) e la realtà virtuale (VR) possono migliorare la formazione degli operatori, facilitare la manutenzione e ottimizzare il design del prodotto.
  • Quanto incide e inciderà la AI nel settore produttivo: le visioni sono state molto diverse tra loro. La linea più comune è che sicuramente inciderà e si andrà sempre più verso questo “aiuto” che però non potrà lavorare completamente in autonomia. L’operatore sarà sempre presente a bordo macchina ma avrà compiti diversi e competenze diverse. L’AI deve conoscere una mole di dati impressionante per sviluppare il lavoro in modo esaustivo ma (per adesso) è molto lontana dal creare o avere “il colpo di genio“.

La Tecnologia come Vantaggio Competitivo

La partecipazione al workshop mi ha fornito una visione chiara di come le tecnologie avanzate stiano diventando indispensabili nelle lavorazioni meccaniche. Queste innovazioni non solo migliorano l’efficienza operativa, ma anche la qualità del prodotto finale, portando a una riduzione dei costi e a un aumento della competitività aziendale.

Ad esempio, l’integrazione di software CAM e la simulazione del processo consentono alle aziende di anticipare e risolvere problemi prima che si manifestino nella produzione reale. Questo approccio preventivo è fondamentale per evitare costosi tempi di inattività e ridurre il rischio di errori costosi.

Inoltre, le tecnologie di realtà aumentata e virtuale stanno aprendo nuove frontiere nella formazione e nella manutenzione. Questi strumenti permettono agli operatori di acquisire competenze in un ambiente sicuro e controllato, riducendo il rischio di errori durante la produzione. La manutenzione predittiva, facilitata da AR e VR, consente di intervenire tempestivamente sui macchinari, prevenendo guasti e ottimizzando la produttività.

Conclusioni

L’adozione di tecnologie avanzate nelle lavorazioni meccaniche non è più un’opzione, ma una necessità per le aziende che vogliono rimanere competitive. I temi affrontati durante il workshop di POLIMILL hanno evidenziato come l’innovazione tecnologica possa migliorare ogni fase del processo produttivo, dalla progettazione alla realizzazione del pezzo finito. Investire in queste tecnologie è un passo fondamentale per aumentare l’efficienza, ridurre i costi e garantire prodotti di alta qualità. Le aziende che sapranno sfruttare al meglio queste opportunità saranno quelle che riusciranno a emergere in un mercato sempre più competitivo e dinamico.

Condividi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ultime novità dal Blog

Verified by MonsterInsights